HOME PAGE mappa contatti Cerca

Cerca persone, pagine e documenti all'interno del sito.

Appuntamenti e notizie

I concerti del Conservatorio: "El canto de la noche: GPT in concerto"

Gruppo Percussioni Trieste: Giannino Barizza, Ivan Boaro, Marko Bulajich, Mila Comel, Pierluigi Corvaglia, Lorenzo Dari, Lorenzo Elia, Luca Gobbato, Marco Mauri, Alessio Morpurgo, Vito Muzevic, Francesco Neri, Nicola Pisano, Tina Renar, Mitja Tavcar, Marco Viel, Leonardo Zamparini
Direttore: Fabián Pérez Tedesco
Musiche di Daughtrey, Jolivet, Corea, Pérez Tedesco
Sala Tartini - Lunedì 19 giugno 2017 – ore 20.30
Ingresso libero su prenotazione (tel 040 6724911)

19 giugno 2017, 20.30

PROGRAMMA

Nathan Daughtrey: Concerto per vibrafono

Marco Viel - Vibrafono

 

André Jolivet: Suite en concert pour flûte et percussion

Bayarma Rinchinova - Flauto

 

Chick Corea: Spain (1941)

 

Fabián Pérez Tedesco: Bolgia (per quartetto vocale, voci recitanti, violino, pianoforte, 15 percussioni e live electronics)

Serena Arnò - Soprano, Dragana Paunovity - Contralto, Yaoguang Hou - Tenore, Hao Wang - Baritono

Voci recitanti: Umberto Bassi, Giulia Diomede, Mirko Soldano, Daria Ivana Vitez

Diana Pérez Tedesco - Violino, Alberto Olivo - Pianoforte

 

NOTE DI SALA

Il GPT cerca sempre di ampliare il proprio repertorio e, come avviene da sedici anni, dimostra il lavoro svolto durante l'anno di studio. Il programma inizia con il Concerto per vibrafono di Nathan Daughtrey, composto nel 2010 ed ispirato a due poemi opposti di Pablo Neruda che rappresentano la notte e il giorno. Segue la Suite en concert del compositore francese Andrè Jolivet scritto nel 1965, in cui il flauto è lo strumento solista; quindi Spain di Chick Corea composto nel 1971, basato sul secondo movimento del famoso Concerto di Aranjuez di Joaquin Rodrigo, ed eseguito con il vibrafono solo. L'ultimo brano di Fabián Pérez Tedesco, Bolgia (2015), composto specificatamente per il 750 anniversario della nascita di Dante Alighieri. È una visione dell'VIII Bolgia dell'VIII cerchio (Malebolge), in cui sono puniti i consiglieri fraudolenti; un quartetto vocale e due voci recitanti declamano l'intero VIII canto.

 

GPT - Gruppo Percussioni Trieste

Giannino Barizza, Ivan Boaro, Marko Bulajich, Mila Comel, Pierluigi Corvaglia, Lorenzo Dari, Lorenzo Elia, Luca Gobbato, Marco Mauri, Alessio Morpurgo, Vito Muzevic, Francesco Neri, Nicola Pisano, Tina Renar, Mitja Tavcar, Marco Viel, Leonardo Zamparini.

Formato dagli allievi dei corsi superiori delle classi di Strumenti a percussione del Conservatorio "G. Tartini" di Trieste, nasce sotto la guida di Fabián Pérez Tedesco nell'ambito della programmazione del corso di Musica d'insieme per Strumenti a percussione. Il Gruppo si pone come obiettivo la conoscenza e l'approfondimento interpretativo del repertorio d'insieme; repertorio che, in questi anni di attività, si è arricchito con l'inserimento di moltissimi brani originali e di numerosi arrangiamenti. Ha inoltre al suo attivo diverse prime esecuzioni assolute di vari compositori contemporanei. Si è presentato in pubblico per la prima volta a Buttrio (UD) e successivamente si è esibito a Trieste per l'Università e per l'ERDISU, al Teatro Romano, al Teatro "G. Verdi", nella Sala De Banfield-Tripcovich, in Piazza della Borsa, al Teatro Miela, al "Magazzino 26" del Porto Vecchio per la Biennale d'arte Friuli Venezia Giulia. Si è esibito inoltre per i seguenti importanti festivals: Mittelfest di Cividale del Friuli, Nei Suoni dei Luoghi, Festival Satie. Ha suonato anche al Teatro Savoia di Campobasso, al Palazzo "J. Peri" di Reggio Emilia, al Teatro Modena di Palmanova, nella Sala Consiliare di Venzone (UD), in Piazza del Popolo a Sacile (PN) e in altre città e località quali Gorizia, Asolo, Sagrado, ecc...

a.__libretto_primavera_estate_2017_18.pdf