HOME PAGE mappa contatti Cerca

Cerca persone, pagine e documenti all'interno del sito.

Appuntamenti e notizie

Dorota Jasinska e Ivan Penov in concerto al Tartini

Sala Tartini, venerdì 5 febbraio 2016 ore 20.30
Dorota Jasinska violino, Ivan Penov regia del suono
musiche di Luigi Nono
in collaborazione con Chamber Music Trieste

5 febbraio 2016, 20.30

“Omaggio a Luigi Nono” Dorota Jasinska – Violino Ivan Penov – Videocomposizione
Luigi Nono: La lontananza nostalgica utopica futura. Madrigale per più "caminantes" con Gidon Kremer, per violino solo e 8 nastri magnetici (1988)

La violinista polacca Dorota Jasinska, con un suggestivo concerto su musiche di Luigi Nono assieme a Ivan Penov, sarà protagonista venerdì 5 febbraio del secondo appuntamento del nuovo cartellone dei Concerti del Conservatorio (Sala Tartini, ore 20.30), per una serata promossa in collaborazione con Chamber Music Trieste. Ingresso libero previa prenotazione (tel. 040 6724911) E’ dedicato a Luigi Nono il secondo concerto, in cartellone venerdì 5 febbraio, proposto in collaborazione con Associazione Chamber Music: la produzione è frutto della collaborazione fra la violinista polacca Dorota Jasinska e il compositore e artista audiovisivo Ivan Penov. Il Duo Jasinska–Penov ha esordito per la prima volta in un concerto al Museo Nazionale di Stettino, realizzando il brano di Luigi Nono “La lontananza nostalgica utopica futura” per violino solo e 8 nastri magnetici, che sarà eseguita venerdì sera a Trieste.

Dorota Jasinska Nata a Koszalin (Polonia), ha iniziato lo studio del violino a sette anni studiando all’Accademia Statale di Musica “I. J. Paderewski“ di Poznan, sotto la guida di Janusz Purzycki. Nel 2009 si è iscritta al Biennio Specialistico Interpretativo presso il Conservatorio "G. Tartini" di Trieste nella classe di Giorgio Selvaggio, ottenendo il Diploma Accademico di II livello con il massimo dei voti. Durante gli studi in Italia ha collaborato con la pianista giapponese Hiromi Arai, nell’ambito del corso di Musica da camera di Fedra Florit, rappresentando il Conservatorio di Trieste in numerosi concerti nella Regione Friuli Venezia Giulia, a Milano (Premio Nazionale delle Arti), Verona e Ferrara. Dorota Jasinska ha partecipato a numerose master classes in Polonia, Germania, Italia ed Estonia, alcune tenute da Michal Grabarczyk e Massimo Quarta, violinisti premiati al prestigioso Concorso Internazionale “N. Paganini” di Genova. Nel 2011 ha ricevuto una borsa di studio nell'ambito del "Progetto Leonardo" dell'Unione Europea, perfezionandosi all’Accademia di Musica di Tallinn (Estonia) nella classe del noto violinista russo Alexandr Fischer. Svolge attività concertistica in diverse formazioni cameristiche, dal duo al quintetto, tenendo numerosi concerti in Polonia, Germania e recentemente anche in Cina. Ha vinto una prestigiosa borsa di studio della regione Pomerania Occidentale, che le ha permesso inoltre di effettuare un ciclo di concerti cameristici dedicati ai compositori italiani. È docente di Violino e di Musica da camera alla Scuola Statale di Musica “T. Szeligowski” di Stettino (Polonia), collaborando inoltre col Teatro lirico della stessa città. Si dedica in modo particolare allo studio ed all’interpretazione del repertorio del XX secolo. Al Conservatorio di Trieste ha iniziato una originale cooperazione artistica con il compositore macedone Ivan Penov, premiato in numerosi concorsi internazionali in Italia, Slovenia, Germania, Spagna, Brasile,Belgio e Stati Uniti. Il Duo Jasinska–Penov ha esordito per la prima volta in un concerto al Museo Nazionale di Stettino, realizzando il brano di Luigi Nono “La lontananza nostalgica utopica futura” per violino solo e 8 nastri magnetici.

Ivan Penov Nato in Macedonia nel 1985, è un compositore ed artista audiovisivo. La sua produzione si concentra sulla video-composizione ed il rapporto tra suono e immagine in movimento, esplorando logiche compositive comuni. Le sue composizioni sono state eseguite all’ICMC (International Computer Music Conference), Festival Synthése (Bourges), Synchresis (Valencia), IRZU (Ljubljana), STEIM (Amsterdam), EMUFest (Roma), Mittelfest (Cividale del Friuli), KcEMA (Kansas City), Logos (Ghent), Sonorities (Belfast), Musiques et Recherches (Bruxelles), GLEAM (Glasgow), NYCEMF (New York), Muziekhuis (Utrecht), Estonian Music Days (Tallinn), UVM (Brasilia) ecc. Giovedì 4 febbraio alle ore 18, Dorota Jasinska suonerà assieme alla cellista turca Ilsu Guresci nella Sala Convegni della Lega Navale, in un programma dedicato a Sonate per violino e basso continuo di Tartini, Vivaldi e Marcello. Entrambi i concerti sono proposti con ingresso libero.

Pubblicato il 02.02.2016