HOME PAGE mappa contatti Cerca

Cerca persone, pagine e documenti all'interno del sito.

Appuntamenti e notizie

I concerti del Conservatorio: "Allegro ma non troppo"

Giada Visentin – Violino; Mizuho Furukubo – Pianoforte
Musiche di Mozart, Bartók, Beethoven, Saint-Saëns
Sala Tartini - Lunedì 21 novembre 2016, ore 20.30
Ingresso libero previa prenotazione (tel 040 6724911)

21 novembre 2016, 20.30

Itinerario musicale particolarmente coinvolgente che partirà dalla purezza melodica della Sonata K 547 di Mozart, per continuare, come in un ideale collegamento, con la Sonata in fa maggiore "La Primavera" (il cui titolo è dovuto all'editore Mollo di Vienna che la stampò nel 1802), apparentemente idilliaca e di ispirazione mozartiana ma già ricca di novità rilevanti nel percorso beethoveniano, come ad esempio l'introduzione dello Scherzo. Le esaltanti Danze popolari rumene di Bartók, ricche di temi folkloristici autentici, piacevoli e musicalmente estroversi nei ritmi caratteristici, delineano in modo netto l'aspetto folklorico delle musiche del compositore ungherese. Infine l'affascinante Danse macabre di Saint-Saëns, ispirata al poemetto grottesco di Henri Cazalis, sulla scia della più nota ballata di Goethe in cui egli aveva creato una scena in cui la morte suonava, in un cimitero, un violino scordato. Il compositore non raccoglie queste suggestioni demoniache creando invece una musica ammiccante e spiritosa.

 

Giada Visentin, diciassettenne, inizia lo studio del violino a soli cinque anni con Giovanni B. Scarpa. Dal 2006 è allieva di Giancarlo Nadai, docente di Violino al Conservatorio "G. Tartini" di Trieste, sotto la cui guida ha vinto numerosi concorsi nazionali e internazionali tra cui il Concorso Nazionale di Piove di Sacco (PD), il Concorso Internazionale di Schio (VI), diverse edizioni del Concorso Internazionale Giovani Musicisti di Treviso e del Concorso Internazionale di Musile di Piave (VE). È stata finalista e vincitrice di una borsa di studio alla XLV Rassegna nazionale violinisti studenti "Mario Benvenuti" di Vittorio Veneto. Nel 2008 è stata selezionata dall’Associazione ESTA (presieduta da Bruno Giuranna) presso il Conservatorio "A. Steffani" di Castelfranco Veneto, per partecipare alla Rassegna nazionale dei giovani strumentisti ad arco di Cremona. Svolge intensa attività concertistica in varie formazioni cameristiche e orchestrali. Nell’estate 2013 ha iniziato a collaborare con l’Orchestra da camera "La Sinfonietta" fondata dalla flautista Luisa Sello partecipando a diverse attività musicali e culturali in Italia e all’estero. Ha partecipato a diverse master classes con S. Tchakerian, L. Degani, T. Leopold, R. Zanettovich e il Quartetto Prazak. È iscritta al Triennio Superiore di violino presso il Conservatorio "G. Tartini" di Trieste. Nel 2015 ha vinto il Primo premio con borsa di studio alla XXIX edizione del Concorso "Caraian" di Trieste, è stata selezionata per partecipare alla master class dell'Accademia dei Solisti Veneti diretta da Claudio Scimone, ed ha vinto una borsa di studio assegnata dal Rotary Club di Padova come migliore allieva. Ha registrato per la Radio Televisione ORF 2 Austria e per la Rai - Friuli Venezia Giulia.

Mizuko Furukubo, nata a Basilea (Svizzera) nel 1991, all'età di quattro anni si trasferisce in Giappone dove studia pianoforte sotto la guida di Yuko Harashima, Kumiko Kumekawa, Nobuko Kondo, Naoko Shibanuma e Nobutatsu Kawashima. Inizia gli studi liceali nell'aprile 2007 presso la Toho Gakuen Music High School concludendoli nel marzo 2010, ed iniziando poi gli studi superiori al Toho Gakuen College Music Department conclusi con il Gakushi (Diploma Superiore) nel marzo 2014. Ha vinto un secondo premio al premio "Lilian Caraian" XXX Edizione - Musica da Camera (2016) con il clarinettista Erik Kuret e un Primo premio al II Concorso Internazionale per Giovani Musicisti Diapason d'oro (2016) con il violinista Paolo Martino Delmarco. Attualmente è iscritta al II anno del Biennio Specialistico Interpretativo di Accompagnamento pianistico, con Silvano Zabeo, Fabrizio Del Bianco e Patrizia Tirindelli presso il Conservatorio di Musica "G. Tartini" di Trieste.