HOME PAGE mappa contatti Cerca

Cerca persone, pagine e documenti all'interno del sito.

Appuntamenti e notizie

I concerti del Conservatorio: "La flûte enchantée"

Laura Levai Aksin – Flauto, Aurora Sabia – Pianoforte
con la partecipazione di Pierluigi Maestri, Giuseppina Mascheretti, Luisa Sello – Flauti
Musiche di C.P.E.Bach, Poulenc, Štatkić, Bond, Bartók, Clark, Zempléni, Doppler, Mozart
Sala Tartini - Mercoledì 30 novembre 2016, ore 20.30
Ingresso libero previa prenotazione (tel 040 6724911)
In collaborazione con Accademia delle Arti - Novi Sad (Serbia)

30 novembre 2016, 20.30

Accanto ai più noti Mozart, Poulenc e il prolifico figlio di Bach, verranno presentati autori della Mitteleuropa del passato e della musica attuale. Il salto di secoli si accomuna a quello delle culture presenti nel programma, dalla Serbia all'America, con un sognante Clark, un'agguerrita Victoria Bond, rievocando danze dell'est ed echi ungheresi con Bartók e il romantico Franz Doppler.

 

Laura Levai Aksin

Nata a Subotica (Serbia), termina gli studi accademici a Novi Sad con Marijan Egic e si perfeziona poi in Francia con Patrick Gallois ed altri prestigiosi docenti. Vincitrice di diversi premi in Serbia ha svolto intensa attività artistica con orchestre sinfoniche e da camera, tenendo recitals solistici in numerosi paesi europei e in Israele, suonando in festivals quali la Biennale di Zagabria, il Belgrade Flute Festival, il Berlin Modern Art Festival e il Festival d'Avignon (Francia). Flauto solista della Vojvodjna Simphony Orchestra, ha suonato con ensemble cameristici quali la Camerata Academica di Novi Sad ed il Theatre Jel Ensemble di Francia. Attualmente suona con il Flute Trio Density ed il quintetto a fiati Synergia 5. Ha registrato per la Radio Televisione inglese e austriaca. È docente di Flauto all'Accademia di Novi Sad e di Banja Luka. Tiene numerose master classes e viene invitata spesso a far parte della giuria in concorsi internazionali.

Aurora Sabia

Diplomata in Pianoforte al Conservatorio "G. Tartini" di Trieste con Teresa Trevisan, si è perfezionata con G. Nador, S. Young, J. Von Vintschger, J. Kropfitsch, P. Lassmann, P. Bordoni, S. Gadjiev, K. Eickhorst, B. Lupo, K. Barth, A. Léger, R. Clini. Vincitrice del premio della Fondazione Filantropica Ananian, ha seguito gli studi di alto perfezionamento pianistico con A. Delle Vigne presso la Schola Cantorum di Parigi. Ha poi lavorato come pianista accompagnatore al Conservatoire Régional di Rennes (Francia) e alla Yaşar University di Smirne (Turchia). Svolge attività concertistica sia come solista sia in qualità di camerista.

Pierluigi Maestri

Diplomato presso il Conservatorio "G. Verdi" di Torino e il Conservatorio di Nizza, si perfeziona presso la Scuola di Saluzzo e il Conservatorio di Aulnay - sous - Bois (Paris) sotto la guida di P. Gallois, M. Larrieu, A. Marion, A. Adorjan e M. Bourgue. Partecipa, con importanti orchestre, a festivals in Italia e all'estero sotto la guida di grandi direttori quali S. Celibidache, L. Bernstein e R. Rogoff. Il suo grande interesse per lo studio della musica da camera lo ha portato ad approfondire il repertorio con numerosi ensembles. Da trent'anni si dedica all'attività didattica con passione ed interesse e dal 2014 è docente al Conservatorio "G. Tartini" di Trieste.

Giuseppina Mascheretti

Si diploma a 17 anni al Conservatorio "G. Verdi" di Milano e si perfeziona con P. L. Graf, G. Cambursano e S. Gazzelloni. Vince il Concorso di primo flauto all'Orchestra Angelicum di Milano, collabora inoltre con l'Orchestra dei Pomeriggi musicali di Milano, la Rai di Milano e di Lugano, l'Ensemble Garbarino alla Piccola Scala, il Teatro Donizetti di Bergamo, il Teatro Sociale di Brescia, il Teatro La Fenice di Venezia, per la Società del Quartetto di Venezia (Sala Piatti e Sale Apollinee). È docente titolare di Flauto al Conservatorio "G. Tartini" di Trieste.

Luisa Sello

Definita dal New York Concert Review 2016 ".... splendida combinazione di passione e genuina tenerezza, dalla tecnica brillante, eccellente controllo del fiato, suono generoso, avvincente intensità e grande charme", suona in tutto il mondo ed è artista scelta dal Ministero Italiano dei Beni Culturali per rappresentare la musica italiana. Nel suo curriculum figurano i nomi di R. Muti, T. Pinnock, A. Diaz, Wiener Symphoniker, Carnegie Hall, Juilliard School, Ph. Entremont, Thailand Symphony Orchestra, Teatro alla Scala, S. Sciarrino, B. Canino. Allieva di Raymond Guiot a Parigi e di Severino Gazzelloni a Siena, con studi accademici in Flauto e in Lingue e Letterature Moderne (Laurea e PhD), è docente titolare al Conservatorio di Trieste e professore ospite all’Università di Vienna. Artista Flute Miyazawa, incide per Stradivarius e per la Millennium di Pechino.