HOME PAGE mappa contatti Cerca

Cerca persone, pagine e documenti all'interno del sito.

Appuntamenti e notizie

Note dall'Europa

Marko Miletic - Violoncello, Daniele Bonini - Pianoforte
Musiche di Bach, Prokof'ev, Milojević, Sollima, Debussy
Aula Magna - Giovedì 28 febbraio 2019 - ore 18.00
Ingresso libero
In collaborazione con l'Accademia di musica dell'Università di Novi Sad (Serbia) nell'ambito del progetto Erasmus+ K107

28 febbraio 2019, 18.00

PROGRAMMA

J. S. Bach:

   Das alte Jahr vergangen ist BWV 614

   Ich ruf’ zu dir, Herr Jesu Christ BWV 639

 

Sergej Prokof’ev:

   Sonata per violoncello e pianoforte in do maggiore op. 119

   Andante grave, Moderato, Allegro, ma non troppo

 

Miloje Milojević:

   Legenda o Jefimiji (Leggenda di Yefimia) op. 25

 

Giovanni Sollima:

   Alone per violoncello solo

 

Claude Debussy:

   Sonata per violoncello e pianoforte in re minore L 144

 

Marko Miletic

Il violoncellista Marko Miletic ha completato gli studi universitari e il master presso l’Accademia delle Arti di Novi Sad nella classe di Imre Kalman e ha conseguito l’Artist Diploma of Performance alla Schwob School of Music della Columbus University (USA) nella classe di Wendy Warner, uno dei maggiori violoncellisti della sua generazione. Durante gli studi ha vinto premi in concorsi e festival sia come solista, sia come componente di ensemble da camera. Ha frequentato corsi di perfezionamento con i più rinomati solisti di tutto il mondo. Ha svolto la sua carriera concertistica anche come primo violoncello di numerose orchestre di tutta Europa e come solista con orchestra. È membro di numerosi ensemble da camera e dal 2013 del trio con pianoforte “Valmaro” assieme alla pianista Valentina Nenasheva e al violinista Robert Lakatos. Nel 2007 ha contribuito al rinnovamento dell’Orchestra da camera “Camerata Academica” di Novi Sad, della quale è solista e direttore artistico; il complesso vanta prestigiose collaborazioni (Stefan Milenković, Roman Simović, Ištvan Warga, ecc.). Miletic è inoltre primo violoncello dell’Orchestra sinfonica “LaGrange” USA, dell’Orchestra sinfonica della Vojvodina (Serbia), dell’Orchestra da camera di Zebeljan, dell’Orchestra sinfonica dell’Europa sud-orientale, dell’Orchestra “No borders”, formazioni con le quali ha suonato in tutto il mondo. È attivo in ambito didattico come professore di violoncello presso l’Accademia delle Arti di Novi Sad e come professore ospite presso la Facoltà di Lettere di Nis. È inoltre direttore artistico del Festival NEO di Novi Sad. Ha realizzato numerose registrazioni per radio e televisioni nazionali e internazionali e con le etichette Deutsche Grammophon e Oboe Classics. Ha di recente fondato l’Orchestra sinfonica “Novi Sad 2021” (composta dai migliori musicisti della Vojvodina) in vista della candidatura a capitale europea della cultura della sua città, e la “Orchestra giovanile della Vojvodina”.

 

Daniele Bonini

Nato a Udine, dove ha iniziato lo studio del pianoforte sotto la guida di Kim Wright e di Valter Sivilotti. In seguito è stato ammesso al Conservatorio “J. Tomadini” di Udine nella classe di Claudio Mansutti, dove si è diplomato con il massimo dei voti. Vincitore di oltre 30 concorsi solistici e cameristici nazionali ed internazionali (di particolare rilevanza il “Luigi Nono” di Torino, lo “Svirél 2015” in Slovenia, il “Grand Prize Virtuoso 2015” di Parigi, il “Rising Stars Grand Prix 2016” di Berlino, il “Lilian Caraian” di Trieste), ha seguito numerose masterclass di esecuzione solistica. Si è perfezionato nel repertorio cameristico con Janis Maleckis, Pei-Shan Lee, Emanuela Piemonti e, presso l’Accademia Chigiana di Siena, con Alexander Lonquich, ottenendo il diploma di merito. Ha inoltre approfondito il repertorio vocale da camera italiano fra ’800 e ’900 presso il Conservatorio “G. Verdi” di Milano. Si è esibito presso alcune delle più prestigiose sale da concerto italiane ed europee. Collabora stabilmente con il Conservatorio “J. Tomadini” di Udine come pianista accompagnatore per le classi strumentali e di canto e dal 2016 ricopre lo stesso ruolo presso il Conservatorio “G. Verdi” di Milano. Ha prestato servizio, sempre in qualità di pianista accompagnatore, nel triennio 2014 – 2017 presso il Conservatorio “G. Verdi” di Como. È inoltre pianista collaboratore del Concorso Internazionale organizzato dalla Società Umanitaria di Milano e del Premio Nazionale delle Arti 2018. Ha collaborato con numerosi artisti di fama internazionale. Nel 2012 è risultato vincitore della borsa di studio “Working With Music 2”, collaborando presso l’Opéra di Lione come pianista accompagnatore e collaboratore all’attività artistica del teatro. Si è specializzato nell’accompagnamento per cantanti lirici sotto la guida di Mirella Freni e Paola Molinari presso l’Accademia CUBEC (Centro Universale del Bel Canto) di Modena. È inoltre stato selezionato come pianista collaboratore per numerosi e importanti Festival. Ha conseguito il Master in Maestro Collaboratore con il massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio “G. Verdi” di Milano, con Umberto Finazzi e Luigi Marzola. Parallelamente agli studi musicali, nel 2010 ha conseguito la laurea triennale in Scienze dell’Architettura – curriculum design - presso la Facoltà di Ingegneria dell’Università di Udine.

2019-02-28_Miletic_Bonini.pdf