HOME PAGE mappa contatti Cerca

Cerca persone, pagine e documenti all'interno del sito.

Appuntamenti e notizie

Tartini e le sonate degli allievi

Črtomir Šiškovič - violino, Luca Ferrini - clavicembalo
Musiche di Tartini, Naumann, Fracassini, La Houssaye
Sala Tartini - Lunedì 8 aprile 2019, ore 20.30
Ingresso libero su prenotazione (tel 040 6724911)
Progetto interreg tARTini Italia-Slovenija: Turismo culturale all’insegna di Giuseppe Tartini - Kulturni turizem v znamenju Giuseppeja Tartinij in collaborazione con INCE - Segretariato dell’Iniziativa Centro Europea

8 aprile 2019, 20.30

PROGRAMMA

Giuseppe Tartini:

Sonata in Si b maggiore Br. B4 per violino e basso

     Vivace, Lento, Allegretto

 

Johann Gottlieb Naumann:

Sonata in Sol maggiore per violino e cembalo

     Andante, Presto

 

Aloisio Lodovico Fracassini:

Sonata in Re maggiore per violino e basso

     Allegro, Adagio, Allegro

 

Pierre La Houssaye:

Sonata in Do maggiore op.1 Nr.1 per violino e basso

     Allegro affettuoso, Largo, Allegro

 

Giuseppe Tartini:

Sonata in Do minore Br. c1 per violino e basso

     Largo, Allegro non Presto, Allegro (Tema con variazioni)

 

Gli allievi di Tartini vengono messi a confronto col Maestro nel repertorio presentato nel secondo concerto dell’8 aprile. Due Sonate di Tartini a violino e cembalo incorniciano la produzione inedita delle sonate di allievi formatisi con Tartini e attivi in Germania, come Fracassini a Bamberga o in Francia come La Hussaye. Mentre di Naumann, famoso operista a Dresda e nei paesi scandinavi, ci rimangono ricche testimonianze biografiche e informazioni dettagliate sul periodo di studio e sulle lezioni apprese da Tartini.

 

Črtomir Šiškovič, nato a Trieste, ha studiato dapprima nella sua città e poi a Lubiana. Nel 1976 si diploma a pieni voti presso il Conservatorio di Trieste, si perfeziona poi con Igor Ozim e con il Quartetto Amadeus di Colonia, dove consegue nel 1980 il diploma a pieni voti e menzione speciale presso la prestigiosa Musikhochschule. Nel 1982 segue altri corsi di perfezionamento con Franco Gulli e il Quartetto Borodin a Bloomington (USA), con Max Rostal a Klagenfurt (Austria) e Viktor Pikaizen in Svizzera. In ambito cameristico si esibisce in numerose e prestigiose formazioni a livello internazionale, collaborando con musicisti del calibro di Franco Gulli, Konstantin Bogino, Michael Flaksman, Irena Grafenauer, Maria Graf, Igor Lazko, Davide Formisano e Radovan Vlatković. In qualità di solista si esibisce con importanti orchestre. La sua intensa attività solistica lo porta a collaborare con prestigiosi direttori d’orchestra quali Hubert Soudant, Gustav Kuhn, Fabio Luisi, Frans Brüggen, Juozas Domarkas, Uroš Lajovic, Anton Nanut, Matthias Bamert, Michael Tabachnik, Lior Shambadal, Lovrenc Arnič e Shunsaku Tsutsumi. Compie tournée in Europa, Stati Uniti, Giappone, Cina, Mongolia, Corea del Sud, suonando nelle più famose sale da concerto. Ha al suo attivo registrazioni televisive in importanti paesi europei, Cina e Giappone. Ha effettuato numerose incisioni presso famose case discografiche italiane, tedesche, russe, slovene, serbe e giapponesi. Nel 2017 è stato nominato “Artista del mese” di febbraio dalla nota casa discografica “Naxos”. Recentemente ha effettuato, con l’Orchestra da camera di Parigi, una tournée in Corea del Sud dove ha suonato, in veste di violista solista, un concerto per viola di Alessandro Rolla. Nella sua attività di direttore d’orchestra ha, tra l’altro, diretto l’opera “Creonte” di D. Bortniansky al Festival di San Pietroburgo con l’Orchestra Ermitage.

Luca Ferrini ha studiato pianoforte, clavicembalo e organo e composizione organistica, diplomandosi con il massimo dei voti presso i Conservatori di Trieste e Udine. Da più di trent’anni si esibisce in tutta Europa e in altri Stati esteri (Filarmonica di San Pietroburgo, Beijing Concert Hall, Gran Teatro La Fenice di Venezia, Cankarjev dom e Slovenska Filharmonija di Lubiana, Musikverein di Vienna, National Concert Hall di Dublino, National Theatre of Malta, Seoul National University, Filarmoniche di Odessa, Kaunas e Ulan Bator, Theatre St. Michel di Bruxelles, Praga, Budapest, Bucarest, Zagabria, Belgrado, Copenaghen, Madrid, Brisbane, Melbourne, Hobart, Buenos Aires, ecc.) con egual successo con tutti e tre gli strumenti, come solista, in formazioni cameristiche e da solista con orchestra, collaborando spesso con artisti e direttori di fama. È membro di gruppi di musica antica e contemporanea (più di centocinquanta le prime esecuzioni), ha registrato 30 CD (come pianista, cembalista e organista) ed effettuato numerose registrazioni per una decina di emittenti radiotelevisive europee, suonando spesso anche in diretta radiofonica. È accompagnatore ufficiale in seminari e accademie estive oltrechè in concorsi internazionali di interpretazione musicale in Italia, Slovenia, Austria, Belgio, Polonia, Danimarca (Carl Nielsen International Competition), Messico (Henryk Szeryng Violin Competition), Cina (Beijing International Music Competition). Ha insegnato presso i Conservatori di Brescia, Salerno, Klagenfurt, Lubiana e all’Accademia di Lubiana come accompagnatore di strumentisti. Attualmente è professore di pianoforte, clavicembalo, musica da camera e corripetitore presso il Liceo musicale di Capodistria. Negli ultimi tempi si dedica con successo anche alla direzione d’orchestra.

Programma di sala
Brochure