HOME PAGE mappa contatti Cerca

Cerca persone, pagine e documenti all'interno del sito.

Appuntamenti e notizie

DAL MUR AL CONSERVATORIO TARTINI LA PRIMA AUTORIZZAZIONE IN ITALIA PER IL TITOLO CONGIUNTO INTERNAZIONALE IN CAMPO AFAM

In collaborazione con l'Accademia di Novi Sad, parte da Trieste la “rivoluzione” internazionale dell’Alta Formazione Artistica e Musicale.

2 agosto 2021, 17.24

 

 

 

 

 

 

 

SVOLTA IMPORTANTE NELL’ALTA FORMAZIONE MUSICALE IN ITALIA: PER LA PRIMA VOLTA IL MINISTERO DELL’UNIVERSITÀ E RICERCA AUTORIZZA UN CORSO INTERNAZIONALE AFAM CON TITOLO CONGIUNTO.

IL RICONOSCIMENTO VA AL JOINT DEGREE MASTER LEVEL IN CHITARRA IN ATTIVAZIONE DAL NOVEMBRE 2021 (DEL VALORE DI UNA LAUREA MAGISTRALE), PROMOSSO DAL CONSERVATORIO TARTINI DI TRIESTE – APRIPISTA ASSOLUTO NELLA STRADA AI TITOLI CONGIUNTI INTERNAZIONALI - CON L’ACCADEMIA DELLE ARTI DI NOVI SAD (SERBIA). 

«A CONFERMA – SPIEGA IL DIRETTORE ROBERTO TURRIN – DEL CONSOLIDATO PRIMATO DEL CONSERVATORIO, PRIMO IN ITALIA PER MOBILITA’ STUDENTI-DOCENTI NEI PROGETTI ERASMUS, FORTE DI RODATE SINERGIE CON LE ACCADEMIE EUROPEE CHE PERMETTERANNO DI SCHIUDERE MOLTI ALTRI TITOLI CONGIUNTI PER TUTTI I CORSI PERFORMANTI, E NON». OGNI BIENNIO 4 STUDENTI SELEZIONATI DALLE 2 ISTITUZIONI  POTRANNO COMPLETARE IL CICLO FORMATIVO AUTORIZZATO ATTRAVERSO UNA ANNUALITA’ SVOLTA A TRIESTE E UNA A NOVI SAD, CON IL COINVOLGIMENTO FORMATIVO DI UNA VENTINA DI DOCENTI TRA LE DUE ISTITUZIONI,  SAPENDO DI POTER CONTARE SUL PIENO RICONOSCIMENTO DEL TITOLO ACQUISITO SIA IN ITALIA CHE IN SERBIA.

 

TRIESTE – Parte da Trieste la “rivoluzione” internazionale dell’Alta Formazione Musicale (AFAM),attraverso un progetto apripista che schiude la strada al riconoscimento bilaterale – e in futuro, auspicabilmente, anche multilaterale – dei Titoli di studio acquisiti attraverso un percorso didattico condotto parte in Italia e parte all’estero. La notizia è di queste ore: il Ministero dell’Università e Ricerca ha infatti autorizzato, con avvio nel novembre 2021, il primo Corso internazionale con Titolo congiunto, in riferimento al Joint Degree 7EQF-Master level in Chitarra, del valore equivalente ad una laurea magistrale, progettato dal Conservatorio Tartini con la Academy of Arts di Novi Sad, partner storica dell’Istituzione musicale triestina.

«L’autorizzazione al Titolo congiunto– spiega il Direttore in carica del Tartini Roberto Turrin, che concluderà a fine ottobre il suo secondo mandato – arriva dal Ministero a suggello di molti anni di consolidata strategia di rafforzamento della cooperazione internazionale del Conservatorio Tartini, da tempo diventato il primo Conservatorio italiano per numeri assoluti (non percentuali) nella mobilità studenti/docenti per i progetti Erasmus K103 (UE) e K107 (Extra-Ue). La vocazione internazionale del Tartini si è tradotta nella costante implementazione degli scambi di mobilità Italo- serba sul piano didattico e produttivo, per una volonta’ strategica di guardare all’area Balcanica come punto di primario interesse e possibile futuro sviluppo. Un approccio che ha permesso di costruire rapporti di stima e fiducia tra le Accademie europee e il Conservatorio di Trieste, tali da schiudere la via, in futuro, alla attivazione di ulteriori Titoli congiunti per tutti i corsi performanti e non».

L’autorizzazione per il Titolo congiunto internazionale rilasciata dal MUR, Ministero della Ricerca, e' la prima in Italia per un Conservatorio, pur essendo infatti prassi diffusa per le Università.  Ogni biennio, quindi, 4 studenti selezionati dalle 2 istituzioni  potranno completare il ciclo formativo autorizzato attraverso una annualita’ svolta a Trieste e una a Novi Sad, con il coinvolgimento formativo di una ventina di docenti tra le due istituzioni, sapendo di poter contare sul pieno riconoscimento del titolo acquisito sia in Italia che in Serbia. «Il Tartini, dunque – aggiunge il Direttore Turrin – apre per i suoi corsi la via a molti altri Titoli internazionali congiunti nell’ambito non solo dei progetti Erasmus, ma anche con le Accademie musicali mondiali appartenenti alla rete Gmel (Global Music Education League), quindi con gli Stati Uniti, l’Australia, la Cina e con molti Atenei come la University of Toronto con la quale è già attivo e sottoscritto accordo di cooperazione e mobilità studentesca»

Il riconoscimento del MUR, rilasciato a norma dell'articolo 2 della legge 21 dicembre 1999, n. 508 e successiva legge 11 luglio 2002, riguarda in modo specifico la “ratifica ed esecuzione della Convenzione sul riconoscimento dei titoli di studio relativi all'insegnamento superiore nella Regione europea, fatta a Lisbona l'11 aprile 1997, e norme di adeguamento dell'ordinamento interno”.  La collaborazione intercorsa negli anni tra il Conservatorio Tartini e la Academy of Arts di Novi Sad è stata portata avanti con reciproca soddisfazioneattraverso decine di mobilità docenti e studenti scambiate all’interno dei programmi Erasmus K107 ed in seguito K103, oltre che per gli eventi congiuntamente organizzati nell’ambito del Protocollo di Cooperazione culturale tra Italia e Serbia (legge 212/2012). Gli organismi interni delle due Istituzioni musicali, per quanto di loro competenza, hanno già provveduto a ratifiche interne indispensabili preventive al riconoscimento del Titolo congiunto. Obiettivo del programma di studio del Master congiunto in chitarra / arti dello spettacolo è quello di ottenere le conoscenze e le competenze di livello musicale professionale, in ambito esecutivo o didattico. 

 

INFO www.conservatorio.trieste.it

PRESS CONSERVATORIO TARTINI: ufficiostampa@volpesain.com

 

Pubblicato il 02.08.2021