HOME PAGE mappa contatti Cerca

Cerca persone, pagine e documenti all'interno del sito.

Produzione artistica e ricerca

I CONCERTI DEL TARTINI ALLA BIENNALE FVG

GRUPPO PERCUSSIONI, OUTSIDE ANOMALIES PER IMMAGINI E MUSICA, L'ORCHESTRA LABORATORIO DELLA SCUOLA DI JAZZ DEL TARTINI: DA LUNEDI' 26 SETTEMBRE, TRE ESCLUSIVE PROPOSTE CONCERTISTICHE NELLA SUGGESTIVA LOCATION DEL MAGAZZINO 26, PER GUSTARE ARTE E SONORITA' DEL NOSTRO TEMPO

locandina

Un accattivante cocktail di sonorità contemporanee e suggestioni artistiche “d’autore”: un tris di concerti proposti nella location probabilmente più gettonata dell’estate triestina 2011, il Magazzino 26 nel Porto Vecchio di Trieste, sede della Biennale Fvg fino al prossimo 27 novembre. Saranno tre lunedì “di nota”, quelli in programma dal 26 settembre al 10 ottobre, organizzati per iniziativa del Conservatorio Tartini di Trieste e dell’associazione Biennale Portovecchio, con la collaborazione del quotidiano Il Piccolo, media partner di questo breve ma intenso cartellone concertistico.

Tre proposte musicali che spaziano dal concerto inaugurale di percussioni alla performance Outside Anomalie, intessuta fra musica e immagini, al concerto conclusivo dell’Orchestra laboratorio della Scuola di Jazz del Tartini diretta da Giovanni Maier. Valore aggiunto, per il pubblico cittadino e per chi si troverà a visitare la Biennale nei pomeriggi del 26 settembre, 3 e 10 ottobre, sarà l’accesso gratuito ai concerti (che si svolgeranno nella Sala Convegni del Magazzino 26, dalle ore 18.30), fatto salvo il biglietto d’ingresso alla Biennale Fvg, per l’occasione portato a soli 4 euro dalle ore 18.

Il Gruppo Percussioni Trieste del Tartini, diretto da Fabian Pérez Tedesco, è composto da nove giovani e talentuosi musicisti, tutti iscritti al ciclo superiore del Conservatorio triestino: Patrick Quaggiato, Marta Iob, Alex Kuret, Marco Jugovic, Mario Castenetto, Giacomo Liguori, Alberto Lionetti, Giulio Trani, Denis Zupin. In scaletta, per il concerto di lunedì 26 settembre, pagine musicali di Thomas Gauger (Gainsborough), Athony Cirone (Japanese Impressions), Anthony Cirone (4 for 4), Ney Rosauro (Concerto per vibrafono), Jorg Franke (African Moods). L’interplay del gruppo si è rodato e affinato con la pratica del corso di musica d’insieme per strumenti a percussione, e si è arricchito di nuovo bani in repertorio, attinti da una ventina di compositori contemporanei. L’Ensemble ha al suo attivo le prime esecuzioni assolute di brani come “Tres estudios” di Fermina Casanova, “Homero y la percusion” di Roque de Pedro, “Emersioni” di Matteo Sommacal, “Spring Dance” di Tomislav Hmeljak , “Cassandra” di Giampaolo Coral, “De fer de feu d’acier de sang” di Paolo Longo e “Note sul porto” di Fabian Pérez Tedesco. Si è esibito con successo in Italia e in Friuli Venezia Giulia, in particolare a Trieste nella Sala Grande del Teatro Verdi per il ciclo ”Concerti aperitivo”, e nella Sala Tripcovich.

Come anticipato, si prosegue lunedì 3 ottobre con il video concerto Outside anomalies, proposto dalla Scuola di Musica e Nuove Tecnologie del Tartini: l’occasione per gustare, proprio in un itinerario, a cura di Paolo Pachini, dedicato all’espressività artistica del nostro tempo, un formidabile intreccio di sonorità contemporanee, shakerate a immagini di penetrante suggestione.

Gran finale, lunedì 10 ottobre, nel segno del jazz: e quale jazz, visto che il laboratorio del Conservatorio Tartini è preparato e diretto dal contrabbassista Giovanni Maier, solista fra i più apprezzati della scena jazz nazionale e internazionale. Una decina di allievi della Scuola jazz del Conservatorio si esibirà al Magazzino 26 in una performance decisamente imperdibile per la capacità della giovane band di spaziare in modo trasversale attraverso diversi linguaggi, dal jazz al pop, al rock, alla musica etnica, sempre conservando l’ispirazione creativa e informale che sta alla base della tradizione afro-americana.

Biennale Fvg è visitabile nelle giornate di lunedì, martedì e mercoledì dalle 15 alle 21, giovedì e domenica dalle 10 alle 21, venerdì e sabato dalle 10 alle 23. Negli stessi orari, sempre al magazzino 26 è visitabile la mostra “Signori, si parte! Come viaggiavamo nella Mitteleuropa 1815-1915”, allestita dalla Fondazione Cassa di risparmio di Gorizia. Info: Ticket point, Corso Italia 6/c, 040 3498276 e sul sito www.biennaletrieste.it.