Contratti collettivi nazionali di lavoro AFAM – Conservatorio G. Tartini
HOME PAGE mappa contatti Cerca

Cerca persone, pagine e documenti all'interno del sito.

Conservatorio

Paolo Chiarandini

Curriculum

Paolo Chiarandini ha iniziato lo studio del pianoforte con Maria Felicita Russo-Perez, e ha proseguito gli studi con Nino Gardi perfezionandosi in seguito ai corsi estivi di Zumaia (Spagna) con Norberto Cappelli e Hector Moreno. E’ vincitore di sette primi premi assoluti in concorsi pianistici e di musica da camera sia nazionali che internazionali (“Camillo Milano” - Savona, “Sergio Lorenzi” - Trieste, Albenga, Stresa, Caltanissetta, etc.). Diplomato in pianoforte, strumenti a percussione e strumenti antichi presso i Conservatori “J.Tomadini” di Udine e “B.Marcello” di Venezia, da diversi anni si dedica anche alla composizione e alla rielaborazione pianistica tra cui va sicuramente ricordato il progetto dedicato alle musiche dei Genesis, celeberrimo gruppo britannico. Ha svolto attività concertistica per importanti associazioni in tutta Italia e all’estero (“Teatro la Fenice” - Venezia, “Teatro Chiabrera” - Savona, “Salle des Fetes de la Marie” - Parigi, “Sale Apollinee” - Venezia, etc.) prendendo parte anche a numerosi programmi radiofonici e televisivi (RAI 3, Radio 1, Radio 3) e registrando per le case discografiche Edipan e Bebung records. Con il “Contempo Ensemble”, gruppo da camera specializzato in musica contemporanea, ha partecipato ai più importanti festival internazionali (“Musica del Nostro Tempo” - Milano, “La Biennale di Venezia”, “Rotte Mediterranee” - Algeri, “XIII Festival Forie Saint Germain” - Parigi, etc.). È membro dei “Piano Twelve”, gruppo di dodici pianisti friulani, con i quali si è esibito in prestigiosi teatri tra cui lo Strehler di Milano, il Duse di Bologna, il Verdi di Gorizia, il Palazzo dei Congressi di Lugano e presso l’Expo di Milano. Ha partecipato come solista alla prima esecuzione assoluta dell'opera “Prometeo” di Luigi Nono con la “Chamber Orchestra of Europe” sotto la direzione di Claudio Abbado. La critica definisce il suo stile “di raffinatezza dinamica e bel tocco, suono ricco di sfumature, brillante e raffinato cesello di giocosa vivacità e cantabile eleganza, tocco delicato e cantante”. È docente presso il Conservatorio “Tartini” di Trieste.