HOME PAGE mappa contatti Cerca

Cerca persone, pagine e documenti all'interno del sito.

Cooperazione internazionale

GMEL - GLOBAL MUSIC EDUCATION LEAGUE

GMEL, Global Music Education League, è il network che lega le più prestigiose accademie musicali e istituzioni di alta formazione musicale del mondo. Scopo dell’associazione è condividere elementi e risorse rivolte allo sviluppo dell’educazione musicale a livello globale, sostenendo scambi e attività di cooperazione internazionale. Il network è composto da direttori e rettori di oltre 30 Conservatori di Musica da tutto il mondo (solo 5 in Europa, solo 2 in Italia fra i quali il Tartini): Cina, Stati uniti, Regno Unito, Italia, Svizzera, Finlandia, Australia, Olanda, Nuova Zelanda, Slovenia, Thailandia, Corea del Sud.

  • ANNO 2018

    I responsabili degli istituti si sono confrontati a Pechino nella sede del China Conservatory of Music, dove il presidente del Conservatorio Tartini ha presentato la tecnologia LoLa, uno dei gioielli del Conservatorio di Trieste. Tutti i presenti sono rimasti impressionati dalle potenzialità dello strumento e si sono riservati di chiedere al Tartini la licenza per attivare corsi e masterclass a distanza.
    A Pechino GMEL ha approvato un ordine del giorno che prevede:
    - l’istituzione di un’orchestra di studenti di ogni parte del mondo, operativa dal 2019;
    - l’istituzione di un festival, a margine del quale i migliori studenti dei soci si cimenteranno in un concorso internazionale;
    - c’è il consenso di massima del Board GMEL perchè la prossima assemblea generale si svolga a Trieste nella primavera del 2019. Un traguardo che darà il via al progetto TRIESTE CAPITALE DELLA MUSICA, con un convegno ed eventi musicali della durata di tre/quattro giorni.

  • IL PROGETTO

    GMEL, Global Music Education League, è il network che lega le più prestigiose accademie musicali e istituzioni di alta formazione musicale del mondo. Scopo dell’associazione è condividere elementi e risorse rivolte allo sviluppo dell’educazione musicale a livello globale, sostenendo scambi e attività di cooperazione internazionale.
    Il network è composto da direttori e rettori di oltre 30 Conservatori di Musica da tutto il mondo (solo 5 in Europa, solo 2 in Italia fra I quali il Tartini): Cina, Stati uniti, Regno Unito, Italia, Svizzera, Finlandia, Australia, Olanda, Nuova Zelanda, Slovenia, Thailandia, Corea del Sud.