HOME PAGE mappa contatti Cerca

Cerca persone, pagine e documenti all'interno del sito.

Vecchi appuntamenti e notizie

I concerti del Conservatorio: "Il canto del mondo (Gesang der Welt)"

Letizia Michielon - Pianoforte
Musiche di Fryderyk Chopin, Letizia Michielon
Sala Tartini - Mercoledì 28 marzo 2018 – ore 20.30
Ingresso libero su prenotazione (tel 040 6724911)

28 marzo 2018, 20.30

NOTE DI SALA

Il significato della vita dell’uomo sembra librarsi, per Chopin, sulla vertigine generata dalla tensione tra la forza disgregante del Nulla e la potenza creatrice dell’Immaginazione. Da una parte il pensiero scolpisce attraverso il linguaggio musicale una lucidissima analisi del principio nichilistico su cui pare fondato l’intero cosmo, diagnosi affine, per rigore intellettuale, all’analisi leopardiana; dall’altra l’intuizione distende universi paralleli ove grazie all’immaginazione convergono visioni trasfiguranti della memoria, orizzonti utopici e seduzioni oniriche.

L’introspezione dei Tre Notturni op. 15 lascia trapelare rimpianti, sogni, ma anche tumulti di forze oscure dal cui impeto sbocciano nuovi mondi possibili. Se nelle Mazurche op. 17 essi si svelano attraverso la voce dell’animo e della terra polacca, nel raffinato Valzer op. 42 prendono il volto di un microcosmo psicologico cangiante, colmo di poesia. Ma sono soprattutto gli Studi op. 10 a restituire con una mirabile sintesi la variegata complessità interiore dello Chopin giovanile attraverso un mosaico di dodici autoritratti tra loro intimamente connessi e incastonati in una struttura che ha il proprio apice emotivo nella celebre Caduta di Varsavia, posta a chiusura del ciclo.

Completa la serata lo Studio Gesang der Welt (Il canto del mondo) ispirato al pensiero di Schopenhauer e alle opere di Schumann (Manfred) e di Chopin (Notturni op. 9 n. 1 e op. 27 n. 2).

 

PROGRAMMA

Fryderyk Chopin:

   Tre Notturni op. 15

   Quattro Mazurche op. 17

   Valzer in la bemolle maggiore op. 42

Letizia Michielon:

   Etude n. 4. Gesang del Welt (2012)

Fryderyk Chopin

   Dodici studi op. 10

 

Letizia Michielon

Veneziana, ha curato la propria formazione artistica con E. Bagnoli, sotto la cui guida si è diplomata con lode nel 1986, appena sedicenne, presso il Conservatorio "B. Marcello". Si è successivamente perfezionata con M. Tipo, K. Bogino, P. Masi, M. Mika e A. Jasiński. Nel 1984 ha esordito con un recital lisztiano alla "Wiener Saal" del Mozarteum di Salisburgo, intraprendendo giovanissima la carriera concertistica.

Vincitrice di numerosi concorsi nazionali ed internazionali, borsista Bayreuth e presso la Fondazione "G. Cini" di Venezia, ha tenuto recitals in Europa, Canada e Stati Uniti suonando in sale prestigiose (Mozarteum di Salisburgo, Centro Schönberg di Vienna, Kunstuniversität di Graz, Casal del Metge di Barcellona, Sala De Falla di Madrid, Accademia Chopin di Varsavia, BKA Theater di Berlino, Mozart Hall di Bratislava, Abravanel Hall di Salt Lake City (Utah), Pollock Hall di Montreal, New York University, Teatro La Fenice e Fondazione Vedova di Venezia, Conservatorio "G. Verdi" di Milano, Teatro Olimpico di Vicenza, Teatro dell’Opera del Casinò di Sanremo, Teatro "G. Verdi" e Teatro Miela di Trieste).

Ha preso parte a numerosi Festivals Internazionali di Musica Contemporanea ed ha suonato con il "Quartetto di Venezia" e l’Ex Novo Ensemble. Si è esibita con importanti orchestre tra cui l’Orchestra del Teatro La Fenice di Venezia, l’Orchestra Sinfonica Siciliana, l’Orchestra da Camera di Padova e del Veneto e l’Orchestra Philarmonia Italiana. Sue registrazioni ed interviste sono state trasmesse dalla RAI (Rai Tre, Rai 5), Radio della Svizzera Italiana, Radio Televisione di Capodistria, Radio di S. Lake City e NHK di Tokyo. Con Limen Music ha avviato l’incisione integrale in cd-dvd delle Sonate e principali opere pianistiche di Beethoven e di Chopin; sempre per Limen, è stato pubblicato un cd-dvd con i Préludes - II Livre di Debussy e La Valse di Ravel.

Titolare della cattedra di Pianoforte principale presso il Conservatorio "G. Tartini" di Trieste, nello stesso Istituto insegna inoltre Repertori del XX secolo e Filosofia della Musica. Ha tenuto master pianistici presso le Università di Londra, Madrid, Vienna, Graz, Varsavia, Lugano, Novi Sad, e O’Porto, all’Accademia Chopin di Varsavia, alla New York University e alla Mc Gill University di Montreal. Parallelamente all’attività pianistica ha coltivato la formazione compositiva con D. Zanettovich e R. Vaglini, sotto la cui guida si è diplomata a pieni voti nel 2008 presso il Conservatorio "B. Marcello" di Venezia. Alcuni dei suoi lavori, editi da Ars Publica, sono stati eseguiti nell’ambito di prestigiosi festivals di musica contemporanea (tra cui Biennale Musica di Venezia, Ex Novo Musica, Lo spirito della musica di Venezia, Festival di Perpignan - Francia, Festival di Limoux, Festival BKA di Berlino, Trieste Prima e Festival Satie di Trieste, Festival Paesaggi Sonori di Trento, Festival le 5 Giornate di Milano, Compositori a confronto di Reggio Emilia).

Nel 2011 ha debuttato come compositore a New York con la prima assoluta di Spira Mirabilis, brano cameristico commissionatole dal prestigioso Washington Square Ensemble, gruppo che l’ha nuovamente invitata per una prima assoluta nel 2018. La Mitteleuropa Orchestra le ha commissionato un brano sinfonico nel 2018, in occasione della partecipazione all’integrale dei concerti per pianoforte e orchestra di Beethoven cui è stata invitata a partecipare come solista.

Laureata con lode in Filosofia alla Ca’ Foscari di Venezia, ha conseguito il Dottorato di Ricerca in Scienze Pedagogiche e Didattiche presso l’Università di Padova; sta attualmente completando il secondo Ph.D in Filosofia presso l’Università Ca’ Foscari con una tesi sul Beethoven di Adorno. Ha pubblicato per la casa editrice Il Poligrafo, Mimesis, Il Melangolo, Castelvecchi, il Corriere Musicale.

Programma di sala