News

Data

3 november 2013


Inizia il nuovo anno accademico del Tartini: una settimana di grandi eventi musicali

Sarà una “sei giorni” ricca di eventi, concerti e iniziative musicali a tema quella del Conservatorio Tartini di Trieste, che si aprirà martedì 5 novembre nel segno di un ‘aperitivo’ beethoveniano, per chiudersi domenica 10 al Teatro Miela con una maratona di giovani musicisti, tutti ‘devoti’ al genio di Ludwig van Beethoven

Si inaugurano così le attività del nuovo Anno Accademico 2013 – 2014 del Tartini, scandite dall’avvio di due cicli musicali:quello realizzato in collaborazione con la sede regionale Rai del Friuli Venezia Giulia, presso l’Auditorium di via Fabio Severo 7, e quello ormai consolidato presso il Circolo Ufficiali di Trieste, per una serie di matinée che si apriranno giovedì 7 novembre. Oltre all'appuntamento settimanale per gli "Aperitivi scientifici" a Palazzo Gopcevich, cuore pulsante di questa caleidoscopica settimana sarà il concerto di mercoledì 6 novembre, come sempre in programma nell’Aula Magna del Conservatorio per i ‘Mercoledì’ del Tartini: di scena un interprete dichiaratamente 'beethoveniano': Luca Delle Donne, triestino classe 1983, pianista talentuoso e apprezzato per la sua capacità esecutiva nelle sonate classiche, impegnato per l’occasione in “Beethoven piano sonatas”.

Esaminando nel dettaglio il programma della settimana, si parte dunque martedì 5 novembre con l’aperitivo beethoveniano che, nell’ambito della Settimana a tema curata dalla Società dei Concerti di Trieste, include la visita guidata alle collezioni del Museo Schmidl (ore 17.30) con l'apporto dei giovani musicisti del Conservatorio, Mosè Andrich e Luca Chiandotto.

Sempre martedì, nell’Auditorium della sede Rai di Trieste (via Fabio Severo 7), si aprono le registrazioni concertistiche Rai/Tartini, aperte alla presenza di un numero limitato di spettatori (info: tamara.stanese@rai.it). Si inizia con il piano recital di Batbileg Bat-erdene, giovane concertista di Ulan Bator in forze al Triennio di Primo livello del Tartini nella classe di Pianoforte di Igor Cognolato. Nel 2011 ha vinto il Primo Premio ai Concorsi Pianistici Internazionali “Milosz Magin” a Parigi e al “Chopin e la Mongolia nel Ventunesimo secolo” a Ulan Bator. Seguirà, martedì 3 dicembre, il concerto dell’Oirtrio Jazz Trio, composto da Giulio Scaramella al pianoforte,  Marco Trabucco al contrabbasso e Max Trabucco alla batteria: un trio unito dall’idea di progetto stabile di costante ricerca, attivo da qualche anno nella scena del jazz italiano e non solo, impegnato su temi originali, libere improvvisazioni ed illusioni ritmiche in un sound e coinvolgente. Ulteriori due concerti sono previsti martedi 7 Gennaio 2014 con Alex Kuret –Denis Zupin Percussion Duo, recente vincitore del Premio Nazionale delle Arti, e martedi 4 Febbraio 2014 con Valentina Vargiu – Ghenadie Rotari Accordeon Duo.

Momento centrale della settimana di avvio delle attivitò per l’Anno Accademico 2013 / 2014 del Tartini sarà, mercoledì 6 novembre 2013  (ore 20.30, Aula Magna di via Ghega 12 - Trieste) il concerto di Luca Delle Donne, l'ideatore di www.portalebeethoven.it “Premio cultura” in occasione del “Premio nazionale delle Arti” 2010 a Genova. Negli ultimi tre anni il giovane artista ha deciso di proporre recital monografici su Beethoven in tutta Italia con l’obiettivo di completare l’esecuzione pubblica delle 32 sonate per pianoforte.  Al Conservatorio Tartini di Trieste per i “Mercoledì” 2013, presenterà un recital dedicato a due grandi Sonate beethoveniane: la Sonata in re minore op. 31 n. 2 “La Tempesta” e la Sonata in don minore op 111. Luca Delle Donne, principalmente come solista in recital ma anche in diverse formazioni cameristiche e con varie orchestre, si esibisce in Italia ed Europa (Austria, Svizzera, Francia, Olanda, Portogallo, Slovenia e Croazia) per conto di importanti istituzioni musicali e stagioni concertistiche. Si è esibito presso la “Wiener Saal” di Salzburg (Austria), in tournee in Portogallo a Porto, Coimbra (TAGV) e Lisbona (Teatro Nacional de São Carlos), nonché come guest pianist alla Prima edizione dell’International Music Festival of the Adriatic. E' stato recentemente chiamato a far parte della giuria alla Prima edizione del Concorso pianistico “Città di Empoli”. Luca Delle Donne ha recentemente ultimato a pieni voti il biennio specialistico di pianoforte al Tartini sotto la guida di Igor Cognolato.

E ancora, giovedì 7 novembre, al Circolo Ufficiali di Trieste sarà il Duo Furlan Petrafesa violino-pianoforte a siglare l’avvio del nuovo cartellone concertistico: appuntamento alle 11.30 su musiche di Tartini, Mozart, Schubert e Veracini. 

Sempre giovedì 7 novembre alle 18.30 nella sala Bobi Bazlen di Palazzo Gopcevich, intermezzo musicale del pianista Giulio Scaramella nell'ambito del ciclo "Aperitivi scientifici" organizzati dal Comune di Trieste-Area Educazione, in collaborazione con l’Area Cultura nell’ambito del Protocollo Trieste città della conoscenza.

Sabato 9 novembre alle 17.30 al Teatro Miela di Trieste, concerto della pianista Letizia Michielon su musiche di Schoenberg e Beethoven per l'appuntamento "Diario di viaggio - Avvio dell'integrale delle sonate per pianoforte di L. van Beethoven" nell'ambito della settimana beethoveniana.

Gran finale di settimana, domenica 10 novembre al Teatro Miela dalle 15 alle 20, con la Maratona Beethoveniana che vedrà protagonisti numerosissimi giovani musicisti del Conservatorio Tartini.  Una grande festa in omaggio a Beethoven ove sono coinvolti i principali corsi del Conservatorio “G. Tartini” (Arte scenica, Canto, Musica da camera, Quartetto, Musica e nuove tecnologie, Pianoforte, Pianoforte jazz). Il percorso, oltre a proporre brani dal repertorio cameristico, operistico e liederistico del compositore, approfondirà la sua figura umana e artistica grazie a riflessioni filosofico- musicali e alla recitazione di alcune lettere e testi musicati, per concludere con nuove opere che traggono ispirazione da lavori dello stesso Beethoven, rivisitati in chiave jazzistica e tecnologica. Conducono Riccardo Martinelli (Università degli Studi di Trieste) e Letizia Michielon (Conservatorio di Musica “G. Tartini” di Trieste)